iOS 13: ecco alcune novità in arrivo

9to5Mac e lo sviluppatore Guilherme Rambo sono riusciti ad entrare in possesso di una lista dei alcune delle principali novità di iOS 13 che Apple presenterà a Giugno alla WWDC e poi rilascerà per tutti a Settembre.

La prima novità riguarda la Dark Mode che ora dovrebbe arrivare ufficialmente e in modo esteso su tutto il sistema ( un po’ come su Mac):

There will be a system-wide Dark Mode that can be enabled in Settings, including a high contrast version, similar to what’s already available on macOS. Speaking of macOS, iPad apps that run on the Mac using Marzipan will finally take advantage of the Dark Mode support on both systems.

Inoltre dovrebbe arrivare una migliore gestione del multitasking su iPad con la creazione di diverse finestre anche della stessa app che potranno essere posizionate a piacimento:

Each window will also be able to contain sheets that are initially attached to a portion of the screen, but can be detached with a drag gesture, becoming a card that can be moved around freely, similar to what an open-source project called “PanelKit” could do. 

These cards can also be stacked on top of each other, and use a depth effect to indicate which cards are on top and which are on the bottom. Cards can be flung away to dismiss them.

Dovrebbe esserci anche un pop-up del volume meno intrusivo di quello attuale che va a coprire gran parte dello schermo.

Sugli iPad inoltre dovrebbe arrivare una nuova gesture per annullare l’inserimento invece dello scuotere il dispositivo come su iPhone.

Inoltre safari dovrebbe mostrare automaticamente i siti in versione desktop su iPad e l’app Mail dovrebbe ricevere diverse novità come la possibilità di spostare le mail in “leggi dopo” e notificarci oppure dividere le mail in sottocategorie.

Dovrebbe arrivare anche una migliore app Promemoria e un migliore riconoscimento di “Hey Siri” in ambienti rumorosi e ovviamente altre piccole novità qua non elencate.

Fonte: https://www.macrumors.com/2019/04/15/ios-13-dark-mode-new-volume-hud-report/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *